Lo Studio Legale Garlatti è nato nel 1955 dal sodalizio professionale tra l’Avvocato Alessandro Garlatti e l’Avvocato Donatella Fontana con un impegno prevalente nel diritto del lavoro, nel diritto penale del lavoro, nella salute e nella sicurezza sul lavoro, nel diritto previdenziale e nel diritto civile.
La lunga esperienza maturata nelle aule della giustizia giuslavoristica e penale, la passione per la conoscenza del diritto e del rito del lavoro, l’approfondimento della materia relativa alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro nonché in materia previdenziale fanno dello Studio un serio e apprezzato riferimento per chi necessiti di assistenza legale in tali ambiti.
Dal 1990 lo Studio si è arricchito della collaborazione dell’Avvocato Aldo Garlatti nel segno della continuità, della tradizione e dell’innovazione. In particolare l’Avvocato Aldo Garlatti, collaboratore presso l’Università Cattolica di Milano Bicocca, cattedra di diritto penale, Prof.ssa Marta Bertolino, ha maturato una significativa esperienza anche nell’ambito della responsabilità medica, sia civile che penale.
Nel 2005 si è ricongiunta allo Studio l’Avvocato Benedetta Nefri, precedentemente impegnata come legale d’impresa, la quale ha approfondito in particolare la materia della responsabilità amministrativa dell’impresa e tutte le tematiche inerenti la salute e la sicurezza dei lavoratori.
Lo Studio si avvale della collaborazione di praticanti dei quali cura sensibilmente la formazione giuridica e l’esercizio giudiziale nonché di una selezionata rete di periti ed esperti, con i quali lo Studio ha un rapporto di consolidata, fattiva ed efficace collaborazione.

alessandro.garlatti@studiolegalegarlatti.it

Alessandro Garlatti, fondatore, con l’Avv.to Donatella Fontana, dello Studio Legale Garlatti, è nato a Udine il 13.10.1932, si è laureato in giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, con il Prof. Giandomenico Pisapia.

Ha partecipato alle principali controversie previdenziali innanzi alla Corte dei Conti, alla Corte di Cassazione ed alla Corte Costituzionale che hanno portato al riconoscimento dei diritti fondamentali come la reversibilità della rendita da infortunio a favore del marito, del trattamento economico per l’astensione obbligatoria a favore del padre, dell’integrazione al minimo della pensione, del diritto al riconoscimento del danno biologico differenziale a favore del lavoratore infortunato, dell’indennità integrativa speciale sulla pensione diretta e di reversibilità a favore dei pensionati del pubblico impiego e al riconoscimento dei diritti previdenziali per i lavoratori esposti all’amianto.

Partecipa nei processi penali per la difesa delle vittime per ottenere il risarcimento dei danni provocati dal disordinato sviluppo industriale ed in particolare per la difesa delle vittime dell’amianto.

aldo.garlatti@studiolegalegarlatti.it

Aldo Garlatti, nato a Milano il 24.12.1963 si è laureato in giurisprudenza, magna cum laude all’Università Statale di Milano nel 1988; ha superato l’esame di procuratore legale presso la Corte d’Appello di Milano nel 1991; ha maturato un’esperienza trentennale giudiziale ed extragiudiziale come giuslavorista presso lo Studio Legale Garlatti. Aldo Garlatti ha conseguito in particolare un’ottima conoscenza e pratica giudiziale di tutta la legislazione specialistica (sia penale che più strettamente civilistica) in tema di infortuni e malattie professionali e di tutte le condizioni di responsabilità del datore di lavoro ex art 2087 cc in tema di risarcimento del danno differenziale, morale, biologico, esistenziale nonché delle ipotesi di responsabilità penali datoriali per le fattispecie di mobbing. Ha conseguito inoltre approfondita esperienza professionale nel settore della responsabilità medica, sia civile che penale.

Dal 1998 è stato cultore della materia e collaboratore della cattedra di Diritto Penale I e II prof. Domenico Pulitanò presso l’Università Statale Bicocca Milano, ed è attualmente cultore della materia e collaboratore della cattedra di Diritto Penale, prof.ssa Marta Bertolino presso l’Università Cattolica di Milano dove si occupa in particolare del delitto colposo, anche con specifico riferimento al diritto penale del lavoro. Ha acquisito una competenza specialistica nei reati contro la Pubblica Amministrazione, finanziari, bancari, societari e di market abuse, nelle responsabilità omissive conseguenti a violazione degli obblighi di vigilanza e controllo e in tutte le responsabilità connesse alla violazione delle norme sulla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali.

Esercita la professione in Milano, dove ha potuto prendere parte in numerosi procedimenti penali e civili nelle tematiche descritte. Membro della Commissione Scientifica AGI – Associazione Giuslavoristi Italiani – per la formazione continua degli Avvocati, ha partecipato come relatore a numerosi convegni e è responsabile della sezione penalistica della Rivista D&L.

benedetta.nefri@studiolegalegarlatti.it

L’Avvocato Benedetta Nefri, nata a Milano il 5.2.1968 si è laureata in giurisprudenza all’Università Statale di Milano nel 1993 con una tesi in Procedura Penale. Ha compiuto la pratica professionale presso lo Studio Legale Garlatti e ha superato l’esame di procuratore legale presso la Corte d’Appello di Milano nel 1996. Dal 1996 ha lavorato come legale d’impresa in seno all’ufficio di diritto internazionale di Telecom Italia Mobile S.p.A, Roma, maturando una iniziale significativa esperienza nel settore della contrattualistica commerciale, delle gare internazionali e delle problematiche giuslavoristiche connesse allo spostamento del personale all’estero, partecipando a due diligence di numerose società estere e a gruppi di lavoro in seno ad organismi internazionali e comunitari per la redazione di bozze di modifica di direttive comunitarie in materia di telecomunicazioni. Si è successivamente dedicata alle problematiche di natura giuslavorisitica e alle relazioni sindacali presso la sede aziendale territoriale di Milano.

Dal 2005 collabora nuovamente presso lo Studio Legale Garlatti ove svolge attività giudiziale ed extragiudiziale prevalentemente in diritto del lavoro e in diritto penale del lavoro.
L’Avvocato Nefri si è dedicata all’approfondimento delle tematiche connesse alla salute e alla sicurezza del lavoro, ed in particolare in materia di valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro, formazione dei lavoratori, dei preposti e dei dirigenti, delega e subdelega di funzioni ex art 16, D.lgs. 81/2008, cantieri temporanei e mobili, trasporto di merci pericolose, cybersecurity e tutela della privacy.

Dal 2008 si occupa di compliance e di responsabilità amministrativa degli enti ex D.lgs 231/2001, avendo redatto modelli di organizzazione e gestione per primarie società italiane. E’ consulente in materia di salute e sicurezza sul lavoro di organismi di vigilanza ex D.lgs 231/2001 e di imprese multinazionali e PMI.

Dal 2009 è socia dell’Associazione Professionale Italiana Ambiente e Sicurezza (AIAS). Dal 2012 è docente della scuola di alta formazione in diritto del lavoro dell’AGI.
Dal 2018 si occupa di blockchain, di smart contracts e dell’impatto della digitalizzazione sugli istituti giuslavoristici ed in particolare di smart working.